dematerializzazione

Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche

Area tematicaTag Letture: 2220

Il DPCM del novembre scorso, lungamente atteso da tutti gli operatori, definisce le regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonché di formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni.

Viaggi e trasferte nella PA: dalla gestione al pagamento, come aumentare efficienza e trasparenza

La digitalizzazione dei processi, la dematerializzazione dei documenti e i pagamenti elettronici giocano un ruolo sempre più importante all’interno delle organizzazioni a supporto dei processi (soprattutto amministrativi).

Conservazione sostitutiva, in anteprima le novità in arrivo: quali sono e come interpretarle - ON LINE ATTI

Disponibili gli atti del webinar organizzato da FORUM PA, con il supporto degli esperti del Forum Italiano Fatturazione Elettronica e eProcurement, per presentare le novità in materia di conservazione sostitutiva, presto introdotte da una nuova circolare ministeriale. L'evento ha inteso fornire delle chiavi interpretative del documento.

Senza conservazione digitale non c’è dematerializzazione: introduzione e regole per le PAL - ON LINE GLI ATTI

Area tematicaTag Letture: 6847

Sono disponibili gli atti del webinar organizzato dall'AgID, con il contributo di FORUM PA, sui processi di digitalizzazione della gestione documentale negli enti locali. Punto di partenza le Regole tecniche destinate ai responsabili della conservazione.

Titulus scuola, gestione documentale e condivisione della conoscenza

Le Istituzioni Scolastiche sono amministrazioni pubbliche. Esse, pertanto, sono soggette agli obblighi di legge in materia di dematerializzazione, semplificazione e trasparenza amministrativa. Ora, come possono tali obblighi diventare un’opportunità di crescita per la scuola italiana? Come si può avviare un percorso virtuoso e di innovazione anche in realtà nelle quali le risorse finanziarie scarseggiano sempre di più? Il progetto Titulus scuola si propone per fornire una risposta a questi interrogativi.

Il documento informatico ha finalmente le sue regole e adesso vanno rispettate

Dopo averle richieste con insistenza, finalmente il documento informatico ha le sue regole tecniche e non possiamo che rallegrarcene. Nella Gazzetta Ufficiale del 12 gennaio è stato infatti pubblicato l’atteso (da più di tre anni!) DPCM contenente le Regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonché di formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni. Proviamo ora a riflettere sull’impatto del decreto appena pubblicato nelle strategie di digitalizzazione di pubbliche amministrazioni e imprese.

Istruzione e digitalizzazione documentale: le sfide che attendono scuola e università

L’introduzione del fascicolo elettronico nelle Università richiede una serie di attenzioni e obblighi di sicurezza per gli atenei che si preparano ad implementare tale strumento. Nell’ambito della collaborazione con lo Studio legale Lisi presentiamo un articolo di Sarah Ungaro che delinea i confini di questi elementi.

Attuazione del Codice della PA Digitale: a che punto siamo?- ON LINE GLI ATTI

Sono già non line tutti i materiali presentati e la registrazione video del webinar sullo stato di attuazione del Codice dell’Amministrazione Digitale di mercoledì 25 giugno organizzato da FORUM PA e Digital&Law Department Studio Legale Lisi. Disponibile anche il nuovo Commentario al Codice della PA digitale con il testo Aggiornato.

Le tecnologie abilitanti dal punto di vista dell’offerta tecnologica

La soluzione Olivetti è una soluzione cloud (basata sulla
piattaforma HDO - Hub Documentale Olivetti) e non necessita quindi che vengano messe a disposizione risorse di piattaforma (hardware, software), come pure non necessita che siano acquisite e tenute costantemente aggiornate competenze tecniche molto specifiche. Chi prende in carico queste responsabilità per conto della PA ne risponde anche penalmente.

Circolare AgID 65/2014: ecco le figure professionali necessarie per i Conservatori delle PA

Area tematicaTag Letture: 5058

Un recente documento dell'AgID stabilisce chiaramente la formazione e le esperienze minime, le attività associate al ruolo, nonché la tipologia di rapporto contrattuale richiesti per il Responsabile della conservazione e per il Responsabile del trattamento dei dati personali. Non così chiare invece le indicazioni sui profili di altre figure individuate dal CAD e dalla normativa successiva. Nell'ambito della collaborazione con lo Studio Legale Lisi presentiamo un articolo di approfondimento di Graziano Garrisi e Sarah Ungaro.