politiche sociali

Stato e Impresa Sociale: un modello per uscire dalla crisi

Area tematicaTag Letture: 1460

 

  • L’Impresa sociale c’è : D.LGS: 155/06. 4 decreti attuativi conclusi nel 2008

 

  • Mancato “decollo” dell’Impresa Sociale: solo 600 imprese sociali ad oggi. Perché ?
  1. Problema culturale: sintesi tra non profit e profit non ancora “metabolizzato”
  2. Problema comunicativo che a quello culturale è connesso: non sono ancora percepite profondamente le opportunità e le potenzialità

 

PERCHE’ vogliamo investire sull’impresa sociale?

Quando la diversità è valore

Nell'ambito del programma "per il sostegno e lo sviluppo dei percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo dei soggetti con disturbo psichico- Pro.p”, sostenuto dal Mlps, DGPoF, realizzato dall'Ois (Osservatorio sull'Inclusione Sociale Isfol) con il coinvolgimento di 5 regioni, si propongono i risultati delle esperienze di inclusione lavorativa, attraverso un programma di progettazione partecipata che ha coinvolto una moltitudine di attori pubblici, privati e del privato sociale.

Colf e assistenti familiari: tutele e sicurezza. Il contributo delle istituzioni e delle associazioni

Area tematicaTag Letture: 1383

L’INAIL organizza un workshop dedicato alla tutela della salute e sicurezza, sia in termini di prevenzione che assicurativi, di colf e assistenti familiari, figure professionali che sono diventate parte sempre più integrante e determinante del tessuto sociale italiano. L’obiettivo è quello di creare un momento di incontro e confronto su questi temi tra il mondo istituzionale e quello associativo, in modo da favorire sempre più efficaci sinergie, utili al raggiungimento di forme di “tutela globale e integrale” di questa categoria professionale.

Le nuove forme dell’economia della Solidarietà.

Area tematicaTag Letture: 856

Nel Master “Le nuove forme dell’economia della solidarietà”, Banca Prossima presenta la sua nuova iniziativa Terzo Valore: una piattaforma online che fa incontrare la domanda economica del mondo del terzo settore con i cittadini che vogliono contribuire, con prestiti e donazioni, alla creazione di bene comune.

Le nuove forme dell’economia della Solidarietà.

Area tematicaTag Letture: 926

Nel Master “Le nuove forme dell’economia della solidarietà”, Banca Prossima presenta la sua nuova iniziativa Terzo Valore: una piattaforma online che fa incontrare la domanda economica del mondo del terzo settore con i cittadini che vogliono contribuire, con prestiti e donazioni, alla creazione di bene comune.

Si conclude la Ricerca sulle persone senza dimora di Fio.PSD, Caritas, Istat e Ministero del Lavoro

Si conclude in questi giorni l'ultima fase del progetto di ricerca sulle persone senza dimora voluto e promosso da Caritas Italiana, Fio.PSD, Istat e Ministero del Lavoro. 5000 interviste a Persone Senza Dimora sono state raccolte su tutto il territorio nazionale da migliaia di volontari, molti dei quali giovanissimi. I dati della ricerca saranno pubblicati a gennaio 2012.

Sussidiarietà ed efficacia delle politiche sociali nella pubblica amministrazione sociale.

Natale Carlo Lauro illustra l'indagine sulla sussidiarietà 2010, incentrata sul rapporto con la PA locale, realizzata dalla Fondazione per la Sussidiarietà. Dopo un excursus storico, viene data la definizione di sussidiarietà per la PA più vicina al dettato dell'articolo 118 della Costituzione, che la distingue in verticale ed orizzontale.

Riforma della PA: come cambia il rapporto con il cittadino?

Barbieri mette in evidenza alcuni elementi e spunti di riflessione che emergono analizzando il documento di proposte dell’AGDP: la necessità di consentire l’accesso al mercato del lavoro a donne e giovani, ma anche alle persone con disabilità; il pericolo che i tagli lineari riducano le funzioni pubbliche e, quindi, i diritti per alcune categorie di cittadini già in condizioni di emarginazione; il fatto che, se raffrontiamo ad esempio il bilancio dello stato italiano con quello della gran Bretagna, si vede che in Italia ci sono 4 punti in meno di spesa sociale.

Carta Acquisti: l’Infrastruttura e le opportunità per gli enti territoriali.

La Carta Acquisti, nota anche come “Social Card”, è stata introdotta con decreto-legge n. 112/2008, convertito dalla legge 133/2008, con l’obiettivo di dare sostegno a cittadini in stato di particolare bisogno.