scuola

SCHOOL IS COOL: #sipuòfarecon ... i percorsi digitali condivisi tra Molise ed Emilia Romagna

La Regione Molise, in coerenza con la strategia Europa 2020, da alcuni anni promuove azioni finalizzate al potenziamento e alla qualificazione del sistema di istruzione attraverso lo sviluppo delle tecnologie informatiche nei processi di insegnamento e apprendimento, utilizzando i vantaggi che una società digitale può comportare per il territorio e la società.

Programma il Futuro: come formare gli studenti al pensiero computazionale

Area tematicaTag Letture: 1152

La visione culturale dell'informatica, denominata "pensiero computazionale" sottolinea l'acquisizione da parte degli studenti di competenze informatiche di valore culturale generale, che insegnano a strutturare una attività in modo che sia svolta da un qualsiasi “esecutore”, che può essere certo un calcolatore ma anche un gruppo di lavoro all’interno di un'azienda o di una pubblica amministrazione.

Scuola come motore di innovazione, sviluppo e collante territoriale. Ruolo del digitale e consigli pratici per la realizzazione di incubatori di progettualità

La scuola non è solo il terreno sul quale, e intorno al quale, dar vita a battaglie quotidiane di carattere sociale e politico ma è anche il giacimento da cui con continuità scaturisce il nostro futuro e, quindi, il luogo elettivo per l’incontro, la condivisione e la progettazione partecipata da parte di studenti, docenti, famiglie, imprenditori e realtà produttive territoriali, decisori politici e amministrazioni locali.

“TRIO Scuola Sicura: la Regione Toscana per la sicurezza nelle scuole”

Area tematicaTag Letture: 833

TRIO è il sistema di Web learning promosso da Regione Toscana. Su TRIO sono disponibili, in forma completamente gratuita, oltre 1.700 corsi e un insieme di servizi formativi per acquisire nuove conoscenze e certificazioni professionali.
Con l’attivazione del “Progetto Scuola Sicura” la Regione Toscana porta TRIO al servizio delle scuole. Lo scopo è quello di veicolare la cultura della sicurezza e della salute all’interno degli istituti scolastici toscani.

#FPA2015 e la Buona Scuola, da luglio arriva la valutazione sulle performance degli Istituti

“Oltre che di spread economico tra Italia e Germania, nel nostro Paese si dovrebbe parlare anche di uno spread di tipo educativo”. Ad affermarlo è Marco Montanari, Policy Officer, DG Education and Culture Commissione Europea intervenuto nel corso del convegno "La buona scuola: portare i sistemi educativi nel XXI secolo", in programma il 28 maggio a FORUM PA 2015.

#Labuonascuola la fanno gli insegnanti: formazione gratuita su didattica digitale a #FPA2015

Con la “Buona Scuola” la scuola digitale e le competenze digitali sono diventate elementi centrali per la scuola di ogni ordine e grado, sia in termini di dotazione per la didattica sia in termini di nuova alfabetizzazione. Questo si scontra con un divario digitale grave.

Titulus scuola, gestione documentale e condivisione della conoscenza

Le Istituzioni Scolastiche sono amministrazioni pubbliche. Esse, pertanto, sono soggette agli obblighi di legge in materia di dematerializzazione, semplificazione e trasparenza amministrativa. Ora, come possono tali obblighi diventare un’opportunità di crescita per la scuola italiana? Come si può avviare un percorso virtuoso e di innovazione anche in realtà nelle quali le risorse finanziarie scarseggiano sempre di più? Il progetto Titulus scuola si propone per fornire una risposta a questi interrogativi.

Suburban Revolution. Periferie al centro

C’è poco da discutere: le periferie avanzano e prendono il palco nel discorso sulla smart city.
La nostra percezione è che lo facciano non solo con problemi e istanze drammatiche, ma anche con una speciale predisposizione a generare innovazione sociale genuinamente originale e forse una nuova coscienza politica.

L'Italia al contrario, come allontanare i ragazzi dall'informatica

Il tema delle competenze nella scuola, e di quelle tecnologiche in particolare, è uno degli argomenti ricorrenti nel nostro paese tanto da sfiorare la logica del tormentone: dalla politica delle famose tre i ai ricorrenti proclami dell’importanza di una scuola più moderna e tecnologica. Purtroppo i risultati non si vedono, rapporti ed indici internazionali non fanno che confermare la marginalità delle nostre politiche su questo tema e il ritardo operativo su tutti i fronti. Due casi personali che si inseriscono in questo contesto purtroppo noto.

Uno spazio per la resistenza umana: scuola nelle periferie #SuburbanRev #SCE2014

Area tematicaTag Letture: 1049

Di cosa discuterà il tavolo Scuola e formazione a "Suburban Revolution. Periferie al centro"? Questo l'approccio proposto da Cesare Moreno, Presidente Maestri di Strada e coordinatore del tavolo a Smart City Exhibition 2014.